SONIDUMBRA
    HOME
 
  UMBRIA
     TRADIZIONI IN CAMMINO

 
  ZAMPOGNARI
 
  PROGETTI DIDATTICI
 
  PUBBLICAZIONI


  NEWS
 

PROSSIMI APPUNTAMENTI
28 LUGLIO CERRETTO DI SPOLETO ore 20.00

8 AGOSTO  CARPINO FOLK FESTIVAL  Concerto BALLA LA TERRA

9 SETTEMBRE Assisi convegno internazionale di studi  "Il teatro della devozione"
 




 



 
SONIDUMBRA GRUPPO PROPOSTE APPUNTAMENTI ASCOLTA VIDEO DISCOGRAFIA CONTATTI

SONIDUMBRA

nasce nel 1997 come gruppo di ricerca e riproposizione con l’obiettivo di valorizzare, diffondere e restituire voce alla tradizione orale dell’Umbria.
L’interesse per la musica tradizionale è l’occasione che da vita al gruppo, formato da musicisti provenienti da esperienze musicali differenti (musica classica, antica); esperienze che hanno rappresentato da sempre una fondamentale ricchezza per la costruzione di un nuovo linguaggio musicale che affonda le sue radici nella tradizione orale umbra.

foto
Torna all'inizio

LA RICERCA

Fin dagli esordi Sonidumbra si è posto l’obiettivo di conoscere profondamente e fare proprie le espressioni vocali-strumentali della musica umbra attraverso le fondamentali, seppur esigue ricerche storiche conosciute, ma anche grazie ad una meticolosa ricerca sul campo e all’incontro con i maggiori rappresentanti della cultura tradizionale.
Con alcuni di questi i componenti del gruppo hanno potuto stringere rapporti personali privilegiati come nel caso di Villalba Grimani, ultima depositaria di un repertorio e di una secolare tradizione vocale (i canti polivocali alla mietitora) passati nel repertorio di Sonidumbra direttamente dalla voce e sotto la diretta supervisione di questa indimenticabile cantante.
E’ anche grazie a questa continua interazione-collaborazione con gli informatori che il gruppo ha fatto proprie le prassi esecutive e i riti della civiltà contadina nella prospettiva di una ripresa funzionale ad un ascolto moderno.

foto
Torna all'inizio

REPERTORI

In questa ottica, Sonidumbra esegue il repertorio vocale e strumentale documentato nella regione rispettando le tecniche caratteristiche della tradizione: vatocchi, canti "alla mietitora", storie, ballate, stornelli filastrocche scantafavole ma anche saltarelli manfrine, scotis e tutto il repertorio strumentale conosciuto.
Alla particolare attenzione nell’uso e nel colore della voce, che sono le caratteristiche più specifiche della tradizione musicale regionale, fa seguito una rispettosa riproposta delle prassi strumentali tradizionali inserendo accanto all’organetto e fisarmonica anche il mandolino,il violino e il contrabbasso ( strumento prezioso per una moderna riproposta e diretto discendente  del violone a tre corde documentato nei riti di questua e nei balli umbri).

foto
Torna all'inizio

ATTIVITÀ

Negli ultimi anni, l’attività concertistica si è allargata anche al di fuori dell’ambito regionale con la partecipazione a diverse rassegne: Pifferi Muse e Zampogne di Arezzo, il Festival della Zampogna di Maranola, Fara Folk Festival di Fara Sabina, Paleariza Festival di Reggio Calabria, Maree Culture in Viaggio di Terni, Rassegna Isole di Perugia, Orvieto folk festival e nel 2005 il gruppo è stato anche invitato a Torino in occasione dell’incontro annuale dell’EBU (European Broadcasting Union, ovvero l’associazione delle emittenti radiofoniche europee) organizzato dalla rivista World Music Magazine. Nella ormai decennale attività il gruppo e l’omonima associazione si occupano della divulgazione e valorizzazione delle tradizioni orali umbre conducendo trasmissioni radiofoniche, effettuando corsi e lezioni nelle scuole ma anche seminari presso accademie, il conservatorio pareggiato G.Briccialdi di Terni, l’Università Popolare. Sonidumbra collabora con istituzioni come la Provincia di Perugia (pubblicando per la rivista antropologica ”Percorsi Umbri”), il CEDRAV (centro per la documentazione e ricerca antropologica in Valnerina) organizzando eventi culturali tesi alla promozione del patrimonio immateriale con concerti, stages, conferenze, approfondimenti (Rassegna Canta il Maggio, Notte bianca delle tradizioni, Umbria Tradizioni in Cammino). UMBRIA TRADIZIONI IN CAMMINO è il progetto più importante dell’associazione e vuole essere un contenitore di cultura tradizionale permanente fatto di concerti, approfondimenti, stages, mostre,eventi dove insieme al gruppo Sonidumbra partecipano da attori protagonisti tutti i soggetti che ruotano intorno al FOLK regionale: informatori, gruppi spontanei, mondo accademico e semplici appassionati. Di recente la partecipazione al Conservatorio superiore e all’Università di Ginevra (CH), per una conferenza e lezione-concerto.

foto
Torna all'inizio

OGGI

Attualmente la naturale evoluzione stilistica del gruppo (dopo dieci anni di concerti e immersione totale nello studio e conoscenza delle espressioni orali della regione) ha portato Sonidumbra alla creazione di diverse forme di spettacolo. Alcune di esse sono in formazione acustica dove vengono maggiormente evidenziate le particolari prassi esecutive vocali e strumentali; altre, invece più indirizzate ad un ascolto moderno dove la re-interpretazione si distacca maggiormente dalle  esecuzioni tradizionali pur conservando la radice profonda delle proprie origini. E’ scontato infatti il divario delle esecuzioni ”da palco amplificate” dalle situazioni acustiche in teatri o sale da concerto dove la riproposta si fa più fedele e ricercata. Diverse proposte che comprendono rigore, freschezza, vivacità, rinnovamento nel segno della tradizione.

foto
Torna all'inizio

foto foto
Torna all'inizio

All Rights Reserved - Tutti i diritti riservati - Copyright Sonidumbra© 2008 - www.sonidumbra.it